Fondi Interprofessionali per la formazione

L’attenzione alla crescita continua del proprio capitale umano è il principale fattore di sviluppo di ogni impresa. Attraverso i Fondi interprofessionali è possibile aggiornare e formare i dipendenti delle aziende senza spese. I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati con le organizzazioni sindacali. La legge n. 388 del 2000 consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all'INPS alla formazione dei propri dipendenti. I datori di lavoro possono chiedere all'INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti. L'adesione ad un Fondo Interprofessionale non comporta alcun costo aggiuntivo all'azienda. L'adesione avviene sul modello di denuncia contributiva. Una azienda può aderire ad un solo Fondo anche di un settore diverso da quello di appartenenza.

ANALISI FABBISOGNI FORMATIVI (seguendo il link sarà possibile indicare in modo generale le esigenze formative aziendali, in seguito sarete ricontattati per verificare la fattibilità e le modalità formative)